La vicenda accaduta lo scorso 21 agosto 2017 relativa ad un utente che ha attivato la sosta durante la verifica della sua auto da parte di un operatore della Polizia Locale, che ha generato notevole clamore mediatico, ci impone di modificare l’applicazione affinché ciò non possa più accadere.

Non è dato sapere se il caso del 21 agosto 2017 sia riferibile ad una situazione nella quale l’utente abbia “giocato sull’equivoco”, attivando la sosta quando ha visto l’operatore di Polizia (pare che lui abbia gli uffici davanti al parcheggio per cui ciò sarebbe anche ipotizzabile) o diversamente sia un mero caso di coincidenza.

Ad ogni buon conto a breve l’applicazione sarà modificata nel senso di impedire l’attivazione di una sosta per qualche minuto dopo che sia stata effettuata una verifica con esito negativo sulla targa. All’utente arriverà un messaggio, ove tenti di attivare la sosta, nel quale viene avvisato che non gli è consentita l’operazione in quanto è in corso un’attività di verifica.

Come sempre invieremo le info a tutti gli utenti di attivazione dei questa nuova funzionalità