Bisognerebbe mettersi nei panni di un disabile per poter comprendere quanto sia complicato trovare spazio in una città.
Dai bisogni più banali, quali ad esempio una breve fermata per assolvere le proprie necessità, a quelle più importanti, come una sosta per riposare qualche minuto o un vero e proprio parcheggio dove lasciare il proprio mezzo.
In una maniera o nell’altra, la vita di un disabile alla guida non è affatto agevolata da un’informativa poco completa ed in alcuni casi, del tutto assente che dovrebbe invece essere utile ad indirizzare, con semplicità, il portatore di handicap verso zone sempre disponibili ed adeguate alle condizioni di difficoltà.
Capita spesso di incontrare parcheggi contrassegnati da strisce Bianche, Blu, ove non ci sarà mai la certezza di poter lasciare il proprio mezzo senza essere sanzionati.
Gira voce, da informative poco sicure che in alcune città a “noi” è consentito parcheggiare gratuitamente sui parcheggi BLU. Dunque, perché in alcune città Sì, ed in altre no?
Tutto ciò non è affatto chiaro, come del resto non è chiaro, dove e quando un disabile possa sostare, anche in preda ad una reale urgenza, senza essere sanzionato dall’agente che capita lì per caso, desideroso di far valere la propria immagine di autorità, spesso disprezzando  chi purtroppo non ha la capacità di far valere le proprie ragioni.
Altre volte, per fortuna, capita di incontrare l’agente comprensivo che ci permette di ripartire senza problemi.
Perché tutta questa confusione? Perché i nostri diritti non vengono rispettati da tutti, secondo un regalmento BEN CHIARO che dovrebbe essere ben esposto ed annunciato a tutti gli agenti in servizio?
Perché alcuni comuni scelgono di agevolarci ed invece per altri siamo come esseri invisibili e non considerano minimamente le nostre problematiche?
Per fortuna, l’avvento della tecnologia, inevitabilmente ci aiuterà e potremo contare su sistemi informativi assolutamente ineccepibili, attraverso i quali potremo scegliere l’area di sosta più vicina, nonché conoscere il luogo ove parcheggiare il nostro mezzo in tutta tranquillità. Confidiamo nel futuro e nel frattempo in attesa che questi sistemi vengano implementati totalmente e resi efficienti, confidiamo nel buon senso di tutti gli agenti in servizio.