Da Il Tirreno del 28 gennaio 2016

I dodici Comuni dell’Unione Valdera hanno creato per primi in Italia un archivio unico delle autorizzazioni concesse ai disabili per la sosta. Tutto il sistema di rilascio, di gestione e di verifica delle autorizzazioni viene gestito con un’unica anagrafe e il QRcode ne consentirà l’immediata verifica con un’apposita app che avrà la polizia municipale.

Lo ha ricordato il comandante della polizia locale, Stefanelli, spiegando che la revisione dei tagliandi rilasciati ai disabili è stata quasi completata.

Sui circa 600 che sono stati controllati, 40 sono stati ritirati perché non erano più regolari.

La procedura sviluppata dalla società Siat, con la collaborazione della polizia municipale, permette ai disabili di rintracciare sulle mappe web i parcheggi riservati ai disabili. E anche di attivare un sistema di navigazione che permette di essere condotti al parcheggio desiderato. La procedura è integrata in QRcode disabili nella suite Orange Button, distribuita dalla stessa Siat srl. La Regione Toscana sta lavorando a un progetto analogo, ha spiegato Stefanelli, per mettere in rete tutte queste informazioni.

Dal 6 febbraio sarà attiva anche l’anagrafe (alla Siat) della biciclette che dovrebbe aiutare a rendere più difficile la vita ai ladri. Il QRcode aiuterà a rintracciare le biciclette che avranno anche una sorta di libretto di circolazione e un codice.

«Sono tutte attività – è stato spiegato durante la conferenza stampa di ieri – che richiedono un grande lavoro, anche se la polizia locale avrebbe bisogno di potenziare gli organici per dare risposte alle mutate necessità dei vari Comuni».