Due anni fa è partito il progetto “Orange Button” con l’intuizione nostra ma sopratutto del Comandante della Polizia Locale dell’Unione Valdera Michele Stefanelli e dei funzionari della Siat Massimiliano Nassi e Davide Saverdi. Un progetto portato avanti con la voglia e la volontà di realizzarlo senza una vera progettualità ma più con la dovizia e la pazienza di un artigiano.
Un progetto partito dalla “strada” e condotto da Stefanelli cercando le risposte alle necessità che gli operatori di Polizia hanno nella loro quotidianità. Una specie di “vestito” cucito loro addosso e che, proprio per questo, è diventato estremamente versatile e sopratutto efficace.
Innanzitutto va comunque ringraziato il Comune di Pontedera ed il Sindaco Simone Millozzi che ha creduto nel nostro progetto e ci ha concesso lo spazio e l’opportunità di svilupparlo.
Non è mai mancato l’entusiasmo che ci ha permesso di realizzare prodotti con la cura, quasi maniacale, di chi non sta realizzando un qualcosa destinato al mercato ma più a se stesso raggiungendo l’eccellenza nel risultato finale.
Come non sono mancati i riconoscimenti.
Il premio “benfatto” riconosciuto dall’Unione dei Comandanti della Polizia Locale.
L’inclusione nelle “buone pratiche” di Anci Toscana.
Più di recente la candidatura per il “Premio Agenda Digitale 2016”.
Tante le procedure realizzate, tutte in funzione e che oggi siamo pronti a presentare al mercato e alle Pubbliche Amministrazioni.
Pontedera da questo punto di vista è il nostro biglietto da visita come “Comune Digitale” ed una realtà che mette a disposizione degli operatori e dei cittadini servizi evoluti e tecnologicamente avanzati forse come nessun altro Comune ha a disposizione nel Paese.

NAVIGATORE PER DISABILI
navigatore-disabili-1024x576E’ una procedura sviluppata sia per dispositivi mobili che web che consente ai disabili di rintracciare “su mappa” i parcheggi a loro riservati ed anche di attivare un sistema di navigazione che consentirà di essere condotti al parcheggio desiderato. E’ un prodotto totalmente gratuito per gli utenti ma anche per le Pubbliche Amministrazioni che intendano aderire, infatti nessun costo viene addebitato dalla nostra società che ha deciso di investire risorse su questo progetto nell’intento di contribuire a fornire un servizio evoluto ai disabili e comunque ai cittadini.

 

ANAGRAFE DELLE BICICLETTE
biciIl progetto trae origine dalle due procedure già realizzate ed in uso ai 12 Comune della Valdera dall’inizio del 2015 inerenti la gestione, l’emissione ed il controllo dei contrassegni per i disabili e le autorizzazioni di sosta e transito in ZTL.
La caratteristica principale delle due procedure riguarda l’utilizzo del QRCode che viene stampato sui contrassegni e utilizzato dai verificatori (Vigili Urbani e Ausiliari del Traffico) tramite una apposita app per il controllo.
Anche le fasi di controllo mutuano le stesse modalità ove anziché partire da una lettura di un QRCode si procede con quella del RFid inserito all’interno del telaio e che viene programmato (alla stregua del QRCode) con il link al database al quale, pare solo il caso rilevarlo, si accede con opportuna autenticazione.
Questa almeno il sistema di verifica “ufficiale e definitivo” ove comunque si è previsto di ampliare la base di codifica con altri due sistemi “integrati” e nello specifico un adesivo da applicare sul telaio che raffigura un QRcode e contiene al suo interno un “Tag” che quindi può consentire al verificatore una “immediata lettura” anche in carenza dei dispositivi di lettura dei RFid.
E’ chiaro che tutti e tre i “punti di lettura” conterranno le stesse informazioni e nel caso specifico il codice univoco assegnato alla bicilcetta.
La lettura dei RFid avverrà con appositi lettori o con smartphone che siano dotati di adeguata tecnologia. Nella sostanza il RFid conterrà un link con l’identificativo della bicicletta che reindirizzandosi al database consentirà l’individuazione del record e conseguentemente la possibilità di mostrare all’operatore tutti i dati della bicicletta e del suo proprietario.
Nel caso di lettura del QRCode e/o del TAG ciò avverrà con l’utilizzo di un normale smartphone e quindi dovremo procedere con la realizzazione della specifica procedura sulla scorta comunque di quanto già realizzato ed esistente per i contrassegni disabili e per le autorizzazioni di sosta e transito. storici eccetera.

CONTRASSEGNI DISABILI
aaadisabilitaIl progetto è finalizzato ad una riorganizzazione del sistema di rilascio, gestione e verifica delle autorizzazioni di sosta per gli invalidi nonché di transito nelle aree normalmente interdette al traffico.
Questo innanzitutto su un piano amministrativo con una razionalizzazione delle procedure attualmente seguite verso un sistema più moderno con l’utilizzo di avanzati sistemi tecnologici.
Ma l’occasione permette di offrire ai disabili nuovi ed efficienti strumenti che consentano loro un più agevole accesso alla città.
La procedura “gestione contrassegni disabili” consente la gestione completa delle autorizzazioni da parte del Comune e/o della società concessionaria del servizio. In particolare la gestione riguarda le anagrafiche dei soggetti autorizzati e l’emissione delle autorizzazioni dotate di un QRCode che ne consente l’immediata verifica con l’utilizzo di una apposita app in dotazione ai verificatori.
L’obiettivo essenziale della procedura, oltre gli evidenti benefici derivanti dalla centralizzazione e razionalizzazione delle fasi di rilascio e stampa, è quello di fornire strumenti di verifica semplici ed immediati che nello specifico si realizzano con la lettura del QRCode con l’utilizzo di dispositivi mobili.
A tal proposito si è cercato di rendere il QRCode quanto più leggibile possibile in relazione alle dimensioni dello stesso e alla sua definizione grafica.
La leggibilità sarà comunque dipendente dalle condizioni di luce e dalla definizione della fotocamera del dispositivo utilizzato ma sopratutto dal fatto di essere connessi ad internet.
In ogni caso il verificatore avrà comunque sempre la possibilità di effettuare la verifica inserendo il numero di autorizzazione così da evitare perdite di tempo in caso di difficoltà nella lettura del QRCode.
Utilizzando l’apposita app sarà sufficiente visualizzare il QRCode ed attendere pochi attimi per avere il collegamento al database.
In caso di validità del tagliando il sistema fornirà tutti gli estremi dell’autorizzazione, in particolare:
– cognome e nome
– numero e periodo di validità dell’autorizzazione
– tipologia dell’autorizzazione

S.O.S. CITTA’ E MANUTENZIONI PUBBLICHE
01-Yellow-Lines-Flower-PainterLa procedura trae origine da quanto già sviluppato ed utilizzato da aziende private impegnate anche nelle manutenzioni pubbliche. Lo scopo essenziale è di gestire tutta la filiera delle attività di manutenzione pubbliche dalla prima segnalazione o rilevamento fino al termine della sua esecuzione con la possibilità di interagire fra i vari uffici e/o competenze.
Particolare attenzione è stata riservata alla segnalazione da parte dei cittadini in un’ottica di trasparenza e interazione. Nello specifico è stata realizzata un’apposita app che consente al cittadino di segnalare problematiche riferibili alla necessità di interventi di manutenzione pubblica con l’individuazione del luogo in automatico attraverso un processo di localizzazione e l’invio della segnalazione al competete ufficio da parte del sistema.
Ciò senza che il cittadino stesso debba adoperarsi per individuare il giusto interlocutore.

AUTORIZZAZIONI E ABBONAMENTI PER LA SOSTA, IL TRANSITO ED IL PARCHEGGIO
parking_sign_3d_model_obj_blend_e80c4f72-38fd-4c27-8ac7-f388d477e7d1E’ una procedura che consente di gestire in maniera integrale l’emissione delle autorizzazioni di sosta e transito in zona a traffico limitato i con la stampa di un QRCode che, stampato sull’autorizzazione, consente l’identificazione da parte del verificatore che verrà dotato di un’apposita app da utilizzare su normali dispositivi mobili.
In un’ottica di integrazione territoriale vi è la possibilità di utilizzare la procedura nell’ambito dei servizi offerti da Siat Srl (società a maggioranza pubblica) ed in particolare di operare sui loro server e avere quindi la possibilità di poter verificare i contrassegni anche emessi da altri comuni.

MAPPATURA E CONTROLLO DEI PASSI CARRABILI
Dal nostro punto di vista riteniamo che la lotta all’evasione non possa di per sé essere rappresentata da una procedura ma da un sistema di gestione che consenta gradualmente di ottimizzare il processo di analisi ed incrocio dei dati sopratutto con la condivisione degli stessi con gli altri apparati o enti pubblici.
La nostra proposta si basa principalmente dell’offerta degli strumenti di archiviazione ed analisi dei dati offerti da Google, nostro partner nel progetto, che consente di poter giungere al raggiungimento di analisi e reportistiche in tempi sufficientemente rapidi e a costi notevolmente inferiori a qualsiasi altra soluzione offerta dal mercato. Ma lotta ell’evasione significa anche procedere su ambiti più specifici quali ad esempio i passi carrabili, le insegne e l’occupazione del suolo pubblico.
In tali ambiti abbiamo sviluppato un sistema di mappatura proprio di quei tipi di autorizzazione che consentono al verificatore di poter effettuare un rilievo effettivo ed efficace semplicemente utilizzando il proprio smartphone sul quale potrà individuare le autorizzazioni concesse, quelle non pagate o forme di abusivismo o comunque irregolarità.

MAPPATURA E CONTROLLO DELLE INSEGNE PUBBLICITARIE
fotografie-0241La Pubblica Amministrazione ed in particolare gli Enti Locali hanno sempre più necessità di strutturare procedure snelle ed efficaci per l’individuazione ed il recupero dell’evasione. Da più parti vengono presentate procedure, software e applicazioni che si pongono come strumento efficace di lotta all’evasione.
Dal nostro punto di vista riteniamo che la lotta all’evasione non possa di per sé essere rappresentata da una procedura ma da un sistema di gestione che consenta gradualmente di ottimizzare il processo di analisi ed incrocio dei dati sopratutto con la condivisione degli stessi con gli altri apparati o enti pubblici.
La nostra proposta si basa principalmente dell’offerta degli strumenti di archiviazione ed analisi dei dati offerti da Google, nostro partner nel progetto, che consente di poter giungere al raggiungimento di analisi e reportistiche in tempi sufficientemente rapidi e a costi notevolmente inferiori a qualsiasi altra soluzione offerta dal mercato. Ma lotta ell’evasione significa anche procedere su ambiti più specifici quali ad esempio i passi carrabili, le insegne e l’occupazione del suolo pubblico.
In tali ambiti abbiamo sviluppato un sistema di mappatura proprio di quei tipi di autorizzazione che consentono al verificatore di poter effettuare un rilievo effettivo ed efficace semplicemente utilizzando il proprio smartphone sul quale potrà individuare le autorizzazioni concesse, quelle non pagate o forme di abusivismo o comunque irregolarità.

MAPPATURA E CONTROLLO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO
occupazioneLa Pubblica Amministrazione ed in particolare gli Enti Locali hanno sempre più necessità di strutturare procedure snelle ed efficaci per l’individuazione ed il recupero dell’evasione. Da più parti vengono presentate procedure, software e applicazioni che si pongono come strumento efficace di lotta all’evasione.
Dal nostro punto di vista riteniamo che la lotta all’evasione non possa di per sé essere rappresentata da una procedura ma da un sistema di gestione che consenta gradualmente di ottimizzare il processo di analisi ed incrocio dei dati sopratutto con la condivisione degli stessi con gli altri apparati o enti pubblici.
La nostra proposta si basa principalmente dell’offerta degli strumenti di archiviazione ed analisi dei dati offerti da Google, nostro partner nel progetto, che consente di poter giungere al raggiungimento di analisi e reportistiche in tempi sufficientemente rapidi e a costi notevolmente inferiori a qualsiasi altra soluzione offerta dal mercato. Ma lotta ell’evasione significa anche procedere su ambiti più specifici quali ad esempio i passi carrabili, le insegne e l’occupazione del suolo pubblico.
In tali ambiti abbiamo sviluppato un sistema di mappatura proprio di quei tipi di autorizzazione che consentono al verificatore di poter effettuare un rilievo effettivo ed efficace semplicemente utilizzando il proprio smartphone sul quale potrà individuare le autorizzazioni concesse, quelle non pagate o forme di abusivismo o comunque irregolarità.