Rileviamo un grande successo del nostro sondaggio sulle App per il pagamento dei parcheggi; tanti, davvero tanti, hanno risposto fornendoci importantissime informazioni che ci consentono di comprendere meglio i bisogni degli utenti e quindi di migliorare la nostra App Orange Parking.
Il primo dato da riscontrare è riferito al fatto che la totalità delle persone ritengono questo tipo di strumento positivo. In effetti pochi dubbi si potevano avere in merito, considerando le prerogative che le App possono avere in questo settore, ma comunque è importante una verifica; questo sopratutto rispetto a persone che magari possono avere avuto esperienze negative.
Più complesso il discorso rispetto alle ragioni per le quali si ritiene utile una App. La maggioranza ha optato per la possibilità di estendere la sosta; ma molti altri anche per la possibilità di risparmiare nei comuni che consentono il pagamento a tempo effettivo. In misura minore le altre tre scelte proposte, che qui riepiloghiamo: evitare l’utilizzo del denaro contante, richiedere l’emissione della fattura e tenere lo storico dei parcheggi fatti.
Per quanto attiene il quesito relativo alla valutazione di un’applicazione specializzata sui parcheggi o che preveda anche altri servizi, quali l’acquisto dei biglietti per il trasporto pubblico, siamo a quasi una perfetta metà. Di tutta evidenza non c’è quindi una opinione dominante, fra gli utenti, in merito.
Sulle modalità di pagamento preferite per lo più gli utenti hanno optato per le carte di credito o PayPal ma comunque, in buona percentuale, anche per l’utilizzo di ricariche da acquistare negli esercizi autorizzati, come avviene per i telefonini. In effetti è un sistema, quest’ultimo, che stiamo valutando sopratutto per cercare di migliorare il servizio offerto e ridurre, se possibile, i costi di gestione.
Pressoché tutti hanno espresso parere positivo rispetto alla necessità di una regolamentazione del settore tenuto conto della eccessiva “volatilità” e disomogeneità della situazione attuale che spesso disorienta gli utenti, specialmente quelli che viaggiano per varie città, che si trovano a sottostare a regole diverse.
Innanzitutto la possibilità di pagare il parcheggio a tempo effettivo. Certamente una opportunità di risparmio per i cittadini che purtroppo ancora non tutti i Comuni hanno recepito.
Il nostro obiettivo è quello di aprire un tavolo di concertazione innanzitutto con le Associazioni dei Consumatori per poi andare in sede pubblica al fine di sollecitare una regolamentazione nazionale che intervenga nel settore e disciplini regole certe ed uniformi.

Si può comunque continuare ad esprimere il proprio parere. Clicca sul link qui sotto per accedere al sondaggio:

VAI AL SONDAGGIO >